• La luce può creare diversi effetti di atmosfera.

    Il bagno viene utilizzato normalmente tutti i giorni. La vasca da bagno però è fatta anche per rilassarsi e distendersi. Quindi è importante trovare un mix d’illuminazione che copre tutte le esigenze - una luce chiara e luminosa e una luce accogliente. Si considera un mix di lampade con colore bianco chiaro e fresco e lampade con un colore caldo. Ma come si capisce se una lampada ha la luce calda o fredda? La risposta è l'indicazione dei gradi Kelvin. Più alto è il valore, più simile è al colore del giorno. Un colore chiaro di 2700°K è ottimale e corrisponde, per esempio, ad una lampadina EDISON ordinaria.

    Di solito nel bagno si usano dei faretti d’incasso per garantire una retroilluminazione giusta. Nella zona dello specchio è importante avere una luce frontale, si usa per esempio un’ applique accanto o sopra lo specchio per creare una luce senza ombre.

    Per creare un’illuminazione romantica si combinano i faretti da incasso con un sistema d’ illuminazione indiretta. Ogni lampada deve essere commutabile singolarmente. Una gestione indipendente delle varie combinazioni di luci aiutano a creare un’atmosfera rilassante e romantica.

     

    La lampada scelta deve avere il valore di protezione richiesto. La protezione definisce quanto la luce è protetta contro gli agenti atmosferici. Il grado di protezione è indicato da IP ("Ingress Protection"). La prima cifra dopo  IP (da 1 a 6) descrive la protezione esterna, il secondo (1-8), la protezione contro l'umidità. Più alto è il numero, più protetta è la lampada. Vicino alla vasca e alla doccia, la lampada deve avere un valore protettivo IP65 a IP67. In altri settori (lavandino etc.) le lampade a IP44 sono ottimali.